REVIEW: RETURN FROM THE GRAVE – GATES OF NOWHERE

http://www.saladdaysmag.com/return-from-the-grave-gates-of-nowhere/

return from the grave gates of nowhere

RETURN FROM THE GRAVE
‘Gates Of Nowhere’–LP
(Argonauta Records)
7.5/10

È di prossima uscita, il 2 Giugno prossimo per Argonauta Records, ‘Gates Of Nowhere’ della giovane band veneziana Return From The Grave, dopo un interessante debutto nel 2012 con ‘The Rebirth From The Last Breath’. I Return From The Grave si inseriscono nel filone stoner e doom, con pesanti strizzate d’occhio ai capostipiti Black Sabbath. Se per alcuni può sembrare un’eresia scomodare delle leggende viventi come loro, beh, si mettano il cuore in pace perché i nostri quattro lagunari sanno il fatto loro: suono sporco, riff ipnotici, linee di basso abissali, atmosfere apocalittiche… così si può riassumere il suono di ‘Gates Of Nowhere’, un sette tracce modellato dalle mani esperte di Richard Whittaker (che ha già collaborato con band come Saint Vitus, The Who, Rolling Stones e i già citati Black Sabbath), dove spiccano i pezzi ‘Words In Words’, ‘Center Of The Will’ e la potente ‘Uncovered Fate’, chiudendo il cerchio con la cavalcata di ‘Inside Human’s Soul’. Se avete voglia di farvi un tuffo negli anni’70 più cupi del nuovo millennio, i Return From The Grave sono un passaggio obbligato.
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...