REVIEW: LEFT IN RUINS – GHOST

http://www.saladdaysmag.com/left-in-ruins-ghost/

left in ruins ghost

LEFT IN RUINS
‘Ghost’–LP
(Epidemic Records)
7/10

Dopo la demo e l’EP degli esordi, i Left In Ruins hanno sottoscritto con la Epidemic Records pubblicando questo LP ‘Ghost’ che è una vera mina di potenza cruda. Left In Ruins che, orgogliosamente, posso affermare siano una band italianissima (Trento, per la precisione) e senza nulla da invidiare ai colleghi d’oltreoceano, esponenti di quel raw punk che tanto fa sanguinare le orecchie. E ‘Ghost’ è qui proprio per questo: in tredici minuti, dieci pezzi assordanti e confusionari (per modo di dire, i nostri sanno benissimo quello che stanno facendo e lo sanno fare più che bene), dei quali i più esemplificativi sono la title track ‘Ghost’, ‘Emphasis Of Nothing’ e ‘Wasted Generation’, dove si trasmette tutto il malato, il pesante e il violento che c’è nell’animo dei Left In Ruins. Trova spazio, con sorpresa, anche una fantastica reinterpretazione di ‘Somebody To Love’ dei Jefferson Airplane, che conserva solamente le linee guida dell’originale, ma in fondo è giusto così, prova superata.
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...